STORIA E CRITICA DEL CINEMA

Crediti: 
12
Settore scientifico disciplinare: 
CINEMA, FOTOGRAFIA E TELEVISIONE (L-ART/06)
Anno accademico di offerta: 
2016/2017
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua di insegnamento: 

italiano

Obiettivi formativi

Il corso intende fornire agli studenti metodologie idonee allo studio della storia del cinema. L’obiettivo è quello di aiutare gli studenti ad affinare le loro capacità di comprendere e di analizzare i testi filmici, di applicare la loro conoscenza e di migliorare le loro abilità comunicative.

Contenuti dell'insegnamento

Il corso è diviso in due moduli, il primo (modulo A) di introduzione alla storia del cinema e il secondo (modulo B) dedicato al neorealismo cinematografico.
Il modulo A affronterà i seguenti argomenti:
1. Il pre-cinema
2. Il cinema delle origini
3. I modelli culturali e produttivi del cinema classico
4. Il cinema d’autore
5. Modernità e postmodernità
6. Le nuove frontiere dell’immagine in movimento

Il modulo B affronterà i seguenti argomenti:
1. Il cinema italiano durante il fascismo
2. Il dibattito sul realismo
3. L’alba del neorealismo
4. I presupposti culturali e politici di un movimento
5. Gli autori e i temi
6. Il dibattito sul neorealismo
7. L’impatto del neorealismo sulle cinematografie mondiali
8. La teoria del neorealismo
9. Cosa resta del neorealismo?

Bibliografia

Modulo A
R. Campari, “Cinema Generi Tecniche Autori”, Mondadori
A. Bazin, Che cos’è il cinema, Garzanti
Modulo B
S. Parigi, Neorealismo, Marsilio
M. Guerra (a cura di), Invenzioni dal vero. Discorsi sul neorealismo, Diabasis

Metodi didattici

Durante le lezioni verranno discussi approfonditamente i temi del corso e verranno proiettati alcuni film. L’impianto delle lezioni sarà pensato in modo da favorire l’interazione con gli studenti e il confronto sui diversi argomenti trattati.
Inoltre il corso viene proposto in modalità blended attraverso la piattaforma di insegnamento a distanza Elly.

Modalità verifica apprendimento

L’esame sarà orale e volto a verificare la capacità di comprensione e di apprendimento e le abilità comunicative. I criteri di valutazioni saranno legati al grado di soddisfacimento rispetto ai suddetti parametri.